Kolumne

Fifi & Riri e el dialeto fiuman: La difesa de el panda rosso

Fifi & Riri e el dialeto fiuman: La difesa de el panda rosso

Portal Rijeka Danas pokrenuo je kolumnu na fiumanskom jeziku ‘La scartaza’ u cilju zaštite i promocije riječkog autohtonog jezika. Projekt je potpomognut sredstvima Primorsko-goranske županije. Piše Laura Marchig, Dizajn: Ana Somek

FIFI: Santissimi Vito Modesto e Crescenzia! Ma dove diavolo semo capità?
RIRI: Cossa nasse testa de usel? A Fiume semo capità, dopo setanta ani che no’ ghe erimo.

FIFI: Mi continuo no’ capir gnente; a no’ capir un boro, a no’ capir un tubo, a no’ capir un klinz, un dopio klinz con avitamento!
RIRI: Insoma, no’ ti capissi. Cossa no’ ti capissi?

FIFI. Ma cossa se inventa zerta zente, cossa ghe par!
RIRI: Cossa i se inventa? La riceta per no’ lavarse i piedi per un mese intiero senza che questi i te ciapi un odor che ricorda el tanfo de le fogne de Fiume co’ riva la caldana, no’ i la ga ancora inventada!

FIFI: Quela de le fogne xe una altra question. Mi pensavo a robe un poco più elevade de quele de la spuza dei piedi e de el tanfo de le fogne. Pensavo a la identità linguistica e cultural de la zente che vive in ‘sta zità.
RIRI: E pensando ‘ste robe elevade, cossa ti gavessi pensado?

FIFI: Go pensado, go meditado, go rifletudo, e po’ me go strucado le meningi, per vegnir a una conclusion.
RIRI: E ti gavessi concluso?

FIFI: Co’ una altra domanda. Ma perché, me son domandà, certa zente, inveze che zercar de difender el dialeto fiuman che el se trova in serio pericolo de scomparir e invece che zercar de difender quei pochi fiumani patochi ancora rimasti come che i difenderia un panda rosso da la estinzion, i ghe tira adosso Cristi e Madone? I se sforza in tuti i modi de dimostrar che el fiuman no’ xe una lingua, no’ xe un dialeto, no xe gnente? Adiritura ghe xe zerti storici, politici, giornalisti che se sforza de dimostrar che a Fiume ‘sto nostro antico dialeto el saria rivado cusì per caso, in tempi recenti, che lo parlava solo che in pochi, e che se i lo parlava era perché i apartegniva a le classi elevade “patrizie” e i era traditori de la idea nazional croata. E zerti a Fiume ghe va drio.
RIRI: Insoma, ti sta disendo che, se se troveriimo in Cina, e se i fiumani che parla el fiuman, i fossi dei panda rossi, e se zerti storici, politici, giornalisti, inveze de comportarse come che faria un qualsiasi volontario del WWF, che dovessi difender ‘sto famoso panda da la estinzion, i cercassi in tuti i modi de coparlo cazandoghe trapole tra el bambù e fis’ciandoghe tiri co ‘ la carabina?

FIFI: Più o meno cussì. Ma ti sa cossa penso ancora? Che secondo mi ‘sti famosi storici, politici, giornalisti e quei che ghe va drio, i ga grandi problemi co’ la propria autostima e i se la ciapa con le tradizioni e la cultura che ‘sta scomparendo.
RIRI: ‘Sti tempi novi in cui semo tornade a viver su la Tore, a mi i me par tempi sai strani. Tempi de paura.

FIFI: Paura de perder el posto de lavor, se ti xe tropo vecio.
RIRI: Paura de no’ trovar un posto de lavor, se ti xe giovine.

FIFI: Paura de no’ poder rilevar i propi fioi come che se devi.
RIRI: Paura de le malatie perché, o ti ga le fliche o qua no’ ti te curi.

FIFI: Paura de quando che ti andarà in pension…
RIRI: Insoma paura!

FIFI: E cossa fa la paura?
RIRI: Cossa la fa?

FIFI: La paura per tanti problemi de lavor, per el futuro, la paura de restar soli, te fa vegnir una rabia in corpo che invece de sburtarte in avanti, la te sburta indrio; inveze che farte imbilar contro de chi ‘sti problemi li ga creadi, te fa scarigar ‘ste tue paure su una minoranza debole.
RIRI: E el dialeto fiuman el xe diventà proprio una minoranza, un picio panda rosso che se no’ ti lo difendi el ris’cia de diventar un ricordo.

FIFI: Ti te la pol ciapar co’ i più deboli, ma le paure le resta. E questo sa cossa che provoca?
RIRI: Deto in cichera: „assenza di intelligenza collettiva“!

FIFI: Giusto! E ‘sta mancanza de inteligenza de grupo, a la zente ghe fa perder el senso de la misura, el senso de la ironia e de la autoironia.
RIRI: I perdi la capacità de sognar.

FIFI: E saria ben cominciar sognar tuti un bel sogno comun, magari ogni d’un ne la propria madrelingua. Ma speta, vara che passa el signor Patoco. Speta che ghe domando cossa che el pensa po’ lu’ de sa storia.
RIRI: Domanda ti, domanda, che mi son dura de ‘rece!

FIFI: Signor Patoco, ma cossa la pensa lei de ‘sta storia che bisognassi difender el dialeto fiuman da la estinzion e no’ darghe adosso?
RIRI: E sognar tuti ne la propria madrelingua…

FIFI: …E sognar tuti ne la propria madrelingua?
RIRI: Cossa el tambasca?

FIFI: El ga deto che zerte robe cussì complicate lui no’ le sa. El ga deto anche, che no’ ‘l se gavessi mai gnanche insognà che a qualchedun ghe saria potudo vegnir in amente, che qualchedun gavessi potudo sostegnir, che qualchedun gavessi potudo dichiarar, che el fiuman no’ xe el dialeto de Fiume. E po’ el ga ‘giunto che le prime parole che el ga pronunciado in vita sua le era in fiuman. Che po’ le saria stade: “Mama dame un sluc’ de vin che el parsuto me ga fato sede!“ E el ga concluso in ultimo che el italian lui lo parla, ma come seconda lingua… e che la madrelingua xe sicura, ma che el pare…
RIRI El pare?

FIFI: El pare no’ se sa! E po’ el ga deto che quei profesori, storici, giornalisti, politici, anche lori i ga una mare che ga una lingua, e che ognidun pensi a la propia mare e che i stia atenti che i la tegni a posto la propia lingua. E po’ el ne ga voludo presentar la propia mare lingua, la signora Fiumana, che la ga fato un bel inchin e la ga deto zerte parole in un fiuman sc’eto de Gomila che saria meio che ‘no te le conto, ma che inveze de lore ghe meto tuta una serie de BIP; BIP; BIP!
RIRI. Jesus i Maria!

4. FIFI e RIRI e “El vento de el cambiamento” de le elezioni UI e CI
3. Fifi e Riri e el EPK (che po’ saria tuto un problema de usei)
2. Fifi e Riri el bilinguismo e el referendum contro le aquile che ga due teste/
1. Fifi e Riri, quele due teste de aquila

Midas

Click to add a comment

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Kolumne

More in Kolumne

Damir Kajin: Uljanik je uništio IDS!

spMay 13, 2019

Denis Kuljiš: Jesu li Hrvati glupi?

spMay 10, 2019

Izazov ‘imaginarnog’ grada. Rijeka 2020, Europska prijestolnica kulture

spMay 6, 2019

Komentar: Kolakušić bi bio dobar diktator

spMay 5, 2019

Evo gdje od četvrtka do subote snimaju holywoodske zvijezde!

spApril 23, 2019

Riječki kafe sa Sandom Baretić: Povratnica koja promovira svoj grad!

spApril 17, 2019

Denis Kuljiš: Može li Uljanik graditi brodove za Jadroliniju, a kokoš naučiti da leti?

spApril 6, 2019

Riječki kafe: Denis Pešut u otkrivanju zemlje osmijeha

spApril 4, 2019

Venecuelanac za RD o krizi u svojoj zemlji – “Imam poruku za sve Hrvate!”

spMarch 19, 2019

Copyright © 2017 Rijeka danas.